Posts Tagged ‘rampini’

Philip Dick e i padroni del mondo

Fa molto riflettere l’articolo di Federico Rampini pubblicato oggi su “Repubblica”. Il potere dei soldi: ecco i padroni del mondo, questo il titolo del pezzo, che spiega come, negli ultimi anni, la dilatazione della forbice tra ricchi e poveri sia stata costante e significativa. Tanto da creare un qualcosa definibile come “plutonomia”. Per i non economisti, un sistema in cui i ricchi definiscono le leggi, scrivono le regole e impongono la propria agenda ai governi del mondo.

Un esempio, citato anche dallo stesso Rampini, è quello della famiglia Walton, proprietaria della catena di ipermercati americana Wal-Mart. Ebbene, i Walton possiedono un patrimonio superiore a quelli di 150 milioni di americani messi insieme. Una cifra spaventosa, che può far comprendere l’entità della questione. Che è venuta a crearsi anche con la complicità dei governi che, parafrasando Adam Smith, sono stati organizzati per la difesa dei ricchi.

L’articolo e l’accurata analisi di Rampini riportano alla mente uno dei libri più lucidi di Philip K. Dick, grande scrittore di fantascienza americano. Ne La penultima verità, Dick racconta di un mondo in cui la gente è costretta a vivere sotto terra a causa dell’impazzare di una furiosa guerra nucleare che sta devastando il mondo. Peccato che il conflitto sia solo una bugia, un pretesto inventato dalle elite economiche per liberarsi della popolazione e godersi gli illimitati spazi di una terra praticamente disabitata. Il capo del governo, che comunica quotidianamente attraverso uno schermo con la popolazione, è solo un robot, nient’altro che una diretta emissione delle stesse elite economiche che, di fatto, governano il mondo. Uno scenario terribilmente attuale, se solo pensiamo all’analisi di Rampini citata sopra. C’è un modo per venirne fuori?