Twittamidinotte: la radio incontra Twitter

“Scrivi la radio in 140 caratteri”. Una dichiarazione d’intenti non da poco, quella di Twittamidinotte, la prima web radio “on Twitter”. Fabrizio e Matteo, due ragazzi come tanti, hanno intuito per primi le potenzialità del mix di due media. Uno, la radio, vecchia ma sempre attuale. L’altro, Twitter, mai come oggi sulla cresta dell’onda. Il risultato è un programma radiofonico – per l’appunto Twittamidinotte – che va in onda il venerdì e la domenica da mezzanotte alle due. La struttura è semplice. Gli autori scelgono un tema, che può spaziare dall’amore ai ricordi e, in diretta, dialogano con gli utenti di Twitter, che possono partecipare utilizzando l’hashtag #twittamidinotte.

Una formula dal successo immediato, “nata – spiegano Fabrizio e Matteo – dal sogno di fare una trasmissione radiofonica che potesse interagire con la gente in tempo reale. Gli amanti della notte e delle persone uniscono le due cose creando un format unico nel suo genere”. Una missione resa facile dalla natura sociale del Web 2.0, del quale gli autori sembrano aver capito davvero tutto: “Il motto della radio è dare voce a chi di solito non ne ha… più democratico di così!”. Il progetto si inserisce alla perfezione all’interno di un contesto dominato dai social media. E rivitalizza ancora un medium come la radio, che diventa di fatto a disposizione di chiunque. “Il nostro è un modo alternativo per fare radio – continuano Fabrizio e Matteo-. Essendo una web radio non abbiamo vicoli pubblicitari di nessun tipo e di conseguenza lo spazio radiofonico è al 100% a favore degli argomenti della trasmissione e alle persone che la fanno. Non amiamo definire chi ci segue ascoltatore, ma TwittAutore. Questo perchè ascoltando e tweettando si è parte integrante del programma e in qualche modo autore”.

Anche la radio mainstream sembra essersi accorta delle potenzialità di Twitter. La trasmissione #twitandshout, che ha esordito sabato sera su Radio2 ricalca, in qualche modo, l’esperimento di Twittamidinotte. “Non sappiamo quello che abbiamo fatto sia stato d’ispirazione per Radio2 e per Alex Braga, ma sicuramente la nostra idea è quella originale, se pensiamo al tipo di format”.

Annunci

One response to this post.

  1. Posted by chiarafer12 on aprile 10, 2012 at 1:17 pm

    Bravo Francesco, proprio un bel blog! 😉

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: